Gli eventi al nido
Chi siamo
Contatti
Le attività
 Dove Siamo
Home page
L'asilo

Via Pio Spaccamela, 10 (angolo Via Trionfale,  n. 13.800) - 00135 - La Giustiniana - Roma

Contatti:    tel. 06/30316990  - Cell. 388-0537854       info@ilfioresullanuvoletta.it

Progetto educativo

Regolamento
Orari e festività
Sicurezza e igiene
Il personale
Le famiglie
I servizi
L'alimentazione
La Documentazione
L'ambientamento

L’ambientamento al nido è un momento delicato della vita del bambino in quanto comporta sia un’esperienza di separazione dai genitori, sia l’ingresso in un ambiente nuovo con spazi, oggetti, materiali non usuali. L’inserimento al nido avviene in modo graduale, rispettando ed accogliendo i vissuti e le comunicazioni del bambino e dei suoi genitori.

L’inserimento al nido, è una situazione insolita: è la prima esperienza in cui il bambino si separa dalla sua famiglia per un lungo periodo di tempo durante la giornata. I genitori scelgono di ampliare l’esperienza educativa al di fuori del contesto familiare in modo non occasionale: inseriscono il bambino in un servizio organizzato in cui ci sono altri bambini ed adulti. Le educatrici/tori diventano figure di attaccamento “secondario” il cui compito sarà quello di facilitare e sostenere sia il percorso di crescita del bambino sia l’esperienza di separazione della diade genitore-bambino. L’educatrice non si sostituirà mai ai genitori rispetto alle pratiche educative ma sarà una risorsa per tutto il contesto familiare, sia durante il delicato momento dell’ambientamento, passaggio denso di emozioni del bambino al nido, sia durante tutto il percorso di crescita del bambino al nido.

 

 

 

 

Per rendere sereno il legame che si sta formando tra l’educatrice e il bambino è necessario promuovere occasioni di mutua creazione e stretta sintonia: sguardi, sorrisi, gesti, ritualizzazioni, emozioni condivise, essere con l’altro per costruire le basi del nuovo attaccamento.

Fra le occasioni che possono offrire sintonia fra il bambino e l’educatrice ci sono i rituali che si ripetono tutti i giorni e, anche più volte al giorno come toccare un determinato oggetto in braccio all’educatrice, indicare un giocattolo all’educatrice e raggiungerlo, sedersi in un punto particolare. La ripetizione del rituale favorisce la prevedibilità e questo consente al bambino la possibilità di anticipare quegli atti condivisi che lo rendono partecipe in modo attivo.

L'ambientamento